Nel frattempo sei persone avevano già venduto i propri titoli governativi per più di un milione di sterline, e i ritenuti colpevoli furono condannati.
L'eventuale azione dell'editore si limiterebbe quindi ad un licenziamento; la copertura legale a carico della proprietà, nell'evento di querela di parte: costi per l'assistenza legale, e per il risarcimento danni a terzi, per diffamazione, violazione della privacy e simili; il diritto all'anonimato dell'autore: possibilità.Non tutte le mentos premios fonti sono attendibili allo stesso modo poichè vi sono anche fake account, per questo dovremmo sempre cercare di risalire alla fonte originale o al nome dell'autore della notizia che ci troviamo davanti.A quel punto la materia rimane delegata al contratto individuale di lavoro dei dipendenti (o dal contratto di individuale di prestazione dei collaboratori esterni di cui diviene parte integrante e sostanziale la lettura e sottoscrizione del Codice di Autoregolamentazione, e della responsabilità -anche economica.Fake news depoca: La guerra dei mondi di Orson Wells e il mito del panico di massa, Wired.URL consultato il 21/11/17 16:43.12 A conferma di ciò, Lyman Bryson dichiarò che «la radio è uno dei più pericolosi elementi della cultura moderna».Tuttavia con l'avvento di, internet, soprattutto con la condivisione dei media sociali 6, è aumentata esponenzialmente anche la diffusione di notizie false.Molto spesso le immagini autentiche possono trovarsi in contesti sbagliati e può capitare che una foto scattata tempo prima venga inserita in un contesto successivo simile al precedente ma con una data diversa.Se ci troviamo davanti a notizie clamorose ma che ci sembrano poco credibili, prima di tutto è possibile ricercare se una traccia della stessa notizia è riportata anche da fonti di notizie accreditate (per esempio i siti dei giornali "ufficiali).
E trovare risposte attendibili.
URL consultato il 10 novembre 2018.
URL consultato il ( archiviato il ).A sostegno di ciò, Facebook in collaborazione con First Draft, espose per tre giorni in cima alle newsfeed di ciascun profilo un decalogo per riconoscere le Fake news.Ciò da una parte ha causato un esponenziale aumento delle notizie pubblicate dai cittadini ma dall'altro ha concesso a chiunque di pubblicare qualsiasi tipo di notizia (anche falsa o poco attendibile) in qualsiasi momento.Tradizionalmente a veicolare le fake news sono i grandi media, ovvero le televisioni e le più importanti testate giornalistiche 3.A b Da Facebook un decalogo per riconoscere le notizie false,.Nella realtà iperconnessa di oggi troviamo chi diffonde intenzionalmente false informazioni e bufale, con lintento di guadagnarsi l'attenzione sui social media, o semplicemente per causare panico.31 Ricavare luogo, data e orario provenienti dal creatore dellimmagine.Capitolo 9: Procedure e controlli per una verifica efficace,.Alcuni consigli per evitare la diffusione di fake news ci vengono forniti da Margareth Sullivan sul The Washington Post : 14 : Consulta e confronta più fonti di informazione.Riconoscimento delle fake news sul web modifica modifica wikitesto Le tecnologia, ed in particolare l'avvento dei social media, secondo il giornalismo ha radicalmente cambiato il modo di acquisire le informazioni.Directorate-General for Communication Networks, Content and Technology, A multi-dimensional approach to disinformation.Fake news, 10 regole per riconoscere le bufale, La Repubblica.